Percorso: Home >> Turismo >> Cosa vedere

Cosa vedere

Il castello

Castello Pandone

Il Castello Pandone è molto suggestivo, collocato sulla sommità di una rupe rocciosa, con cui crea un insieme omogeneo, da dove domina il borgo sottostante. Le sue origini risalgono alla fine del secolo X, durante la dominazione longobarda, quando i principi ne ordinano la costruzione in accordo con l'abate di San Vincenzo al Volturno, per proteggere i territori controllati dall'abbazia. L'attuale conformazione è quella data tra la fine del XV e gli inizi del XVI secolo sui resti del castello longobardo. Vi si accede tramite una gradinata, che sale dalla parte bassa del paese. Ha pianta quadrangolare con tre bastioni; quello orientale è ridimensionato per ospitare l'ingresso. Le torri presentano mura a scarpa. Le facciate presentano finestre quadrate o a monofora, limitate da ringhiere. La facciata principale conserva una lapide che ricorda i lavori di ristrutturazione eseguiti nel corso del XVII secolo, con sopra uno stemma della famiglia Colonna.

 

Le chiese

Chiesa di Santa Maria Assunta

La Chiesa di Santa Maria Assunta si trova nella parte alta dell'abitato, vicino al castello, ed è per questo che è chiamata anche chiesa di Santa Maria al castello. Fu costruita intorno al 1000 dai primi abitanti del paese e fu promossa parrocchia intorno al 1500. Conserva, al suo interno, tre pale del XVII secolo e due cippi funerari di epoca romana (III-IV sec. d.C.). Molto interessante è il campanile a vela del XVII secolo.

Chiesa dei SS. Pietro e Paolo

La Chiesa dei SS. Pietro e Paolo è nella parte bassa dell'abitato. Secondo l'iscrizione sul portale, fu eretta nel 1318 ed ha subito diversi restauri a causa dei danni provocati dai molti terremoti. Al suo interno ospita un magnifico altare in marmo policromo; è inoltre dotata di un poderoso campanile ad angolo la cui campana è datata 1300.

La Chiesa di San Rocco, edificata in località Cupone nel 1655 ad opera del massaio Eusebio Nerone ed eretta a parrocchia nel 1697.

La Chiesa della Madonna dell'Arco, edificata nella seconda metà del '700 e ricostruita dopo il secondo conflitto mondiale, si trova nel nucleo abitativo della località Valloni. Di particolare rilievo, la torre campanaria, la pala d'altare e l'acquasantiera, artisticamente lavorata in pietra locale.

 

Le mura sannitiche

Mura sannitiche

Sulla sommità di Monte Santa Croce, a quota 1000 metri, nel 1980 è stata rinvenuta una fortificazione sannitica lunga quasi un chilometro e alta, in alcuni punti, quasi tre metri. Le fortificazioni poligonali che i Sanniti costruivano, nello stile ciclopico, per rafforzare i propri confini naturali, erano delle mura costruite con massi grezzi sovrapposti senza cemento e tenuti insieme dal loro stesso peso. È molto probabile che queste mura siano state costruite nel periodo precedente alle guerre sannitiche (IV secolo a.C.) quando la presenza di Roma si fece più minacciosa.

Salta contenuto secondario

Sei in Turismo:

ALBO PRETORIO

Numeri utili

  • Scuole 0865 95 31 36
  • Carabinieri 0865 95 11 32
  • Forestale 0865 95 11 95
  • Guardia medica 0865 95 33 35
  • Farmacia 0865 95 30 21
  • Ufficio postale 0865 95 31 29
  • Studio Medico Paventi Dott. Filippo 0865 95 35 87
  • Parrocchia Assunzione di Maria Vergine 0865 95 31 24
  • Parrocchia San Rocco Confessore 320 68 36 244

Siti istituzionali